Edizioni ARKA

Visualizzazione di 5 risultati

  • Che disastro di Natale!

    16,00
    Testo di Sylvaine Nahas
    Illustrazioni di Bimba Landmann
    Editore: edizioni ARKA
    Pagine 32
     
    2020
     
    Sin dai primi giorni di gennaio gli elfi sono indaffarati a produrre giocattoli per il prossimo Natale. Ma i lavori non procedono come dovrebbero e per mesi, nel villaggio, risuonano brontolii, mugugni e lamenti di Babbo Natale.
    <<Grrrrr! Grrrrr! Così non va!>>
  • Vita segreta delle mamme

    13,00
    Autrice: Beatrice Masini
    Illustratrice: Alina Marais
    Editore: edizioni ARKA
    Pagine 32
     
    2008
     
    Tutte le mamme, anche se fanno finta di essere solo mamme, sono qualcos’altro e fanno qualcos’altro.
    Ma i loro bambini sono bravi a scoprire qual è la loro vita segreta.
  • Vincent Van Gogh e i colori del vento

    16,00
    Testo di Chiara Lossani
    Illustrazioni di Octavia Monaco
    Editore: edizioni ARKA
    Pagine 40
     
    2014
     
    “Chi è quel matto vestito come uno spaventapasseri, che va in giro per i campi con un pacco di tele sottobraccio e una borsa piena di pennelli e matite?” si chiedeva la gente.
     
    Quel pittore era Vincent Van Gogh.
    Vincent aveva infatti una sola vera maestra: la Natura, che gli insegnava le luci, le ombre, le forme e i colori.
    Aveva anche un solo estimatore: il fratello Theo.
     
    Oggi, quel ‘matto’ è uno dei pittori più famosi del mondo. 
  • Il pacchetto rosso

    14,00
    Autori: Linda Wolfsgruber, Gino Alberti
    Editore: edizioni ARKA
    Pagine 28
     
    2018
     
    In un paese di montagna, un misterioso pacchetto rosso, di cui nessuno conosce il contenuto, gira come dono di Natale di mano in mano, e a poco a poco cambia la vita dei suoi abitanti.
  • Quando arriva la mia mamma?

    12,00
    Autrice: Isabella Paglia
    Illustratrice: Chiara Gobbo
    Editore: edizioni ARKA
    Pagine 32
     
    2016
     
    Che cos’è il tempo per un bambino piccolo? 
    Che cos’è per lui un momento, un minuto, un secondo, un battito di ciglia?
    Nico lo scopre all’asilo, mentre gioca, disegna, mangia, canta e… aspetta la mamma per tornare a casa.